CONTATTI

tel. 347-1115350 - 338-8819816 e-mail tiaddestroio@email.it

UTILITA' E DIFESA

Quando parliamo di addestramento del cane all’utilità e difesa facciamo riferimento ad una disciplina sportiva riconosciuta dall’E.N.C.I.

Nell’ utilità e difesa i cani vengono sottoposti a prove più o meno difficili il cui comune denominatore è l’addestramento dell’animale alla difesa del proprio padrone, nonché la valutazione degli aspetti caratteriali del cane ai fini della selezione riproduttiva. Vi sono due tipologie di gare di utilità e difesa, quelle che sono specifiche di determinate razze e quelle invece accessibili ad ogni cane in possesso di pedigree.

Non sono ammesse nell’ambito sportivo aggressività o timidezza. Il cane deve quindi possedere un bagaglio caratteriale costituito da equilibrio psichico e capacità di rispondere ai comandi del padrone. Il compito dell’addestratore allora è proprio quello di rendere possibile una concreta comunicazione uomo-cane, attraverso esercizi volti ad ottenere un completo controllo sull’animale.

Tale controllo viene raggiunto attraverso il gioco e pratiche di addestramento non coercitive che mirano proprio a sviluppare l’intesa tra il cane e il proprio padrone: dunque non un rapporto di soggezione o timore da parte dell’animale nei confronti del proprio padrone ma la costruzione di una solida relazione basata sul divertimento di entrambi.

A questo proposito le gare di utilità e difesa sono competizioni sportive

Le discipline sono suddivise:

  • CAL1, CAL2
  • CAL3 (specifico per razza Boxer)
  • ESORDIENTI (unica prova accessibile anche ai meticci)
  • AVVIAMENTO
  • BREVETTO E.N.C.I
  • IPO1, IPO2, IPO3
  • ZTP